sabato 06.06.2020  00.51
Storia dell'Istituto

Palazzo Ginevri-Latoni: prima sede

 

Il taglio della torta per i 40 anni della Bcc

La storia della Banca di Credito Cooperativo di Pergola

La Banca di Credito Cooperativo nasce nel 1966 come CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI PERGOLA che sostituiva l’ormai asfittica Cassa Comunale di Credito Agrario. L’avvocato Luigi Cini, nominato liquidatore di quest’ultima, pensò di trasformarla in una Cassa Rurale, proponendone la costituzione alle autorità bancarie ed in particolare alla competente Banca d’Italia di Pesaro.

Si costituì un apposito “Comitato promotore” del quale, a diverso titolo, facevano parte con l’avv.to Cini i signori Armido Brunella, Dario Cesaro, Giuseppe Caverni, Livio Ercolani, Armando Barbaresi, Olindo Mattei, Massimo Forlani, Sante Giombini, Raimondo Mancini, Benedetto Massaioli, Franco Domenichelli. Lo spirito che li animava era quello di creare una nuova struttura bancaria adeguata alle esigenze economiche di Pergola e quindi della limitrofa zona che nel futuro sarebbe diventata di sua competenza.

Si partiva con 198 soci e un patrimonio sociale che non raggiungeva i cinque milioni, ma i principi ispiratori fissati nell’art. 18 dello Statuto Sociale, propri del movimento cooperativo, quali la mutualità, la solidarietà, hanno accompagnato costantemente la crescita dell’Azienda

Nel 1973 la Cassa acquistava una parte dello storico palazzo “Ginevri-Latoni” in C.so Matteotti che, restaurato, nel 1977 veniva inaugurato come prima sede sociale della direzione e degli uffici, ma lo sviluppo e l’accresciuta attività operativa richiedevano ben presto una sede sociale più capiente, adeguata e decorosa e nel 1993 se ne iniziò la costruzione in V.le Martiri della Libertà.

Nell’ottobre 1995, con una partecipata e festosa inaugurazione, si realizzava il trasloco con il mantenimento dello sportello di riferimento in città. Nel frattempo, il 26 ottobre 1987 si apriva la prima filiale in San Lorenzo in Campo e, a seguire, nel giugno 1991 nella piazza di Sassoferrato quindi a Cagli nel luglio 1994. Il 24 maggio 2003 è inaugurata la filiale di Fabriano e pochi mesi dopo quella di Acqualagna.

Il 19 giugno 2006 viene celebrato il quarantennale dell'istituto. Nell'occasione è allestita la mostra di pittura "Archimede Santi 1876-1947" con opere provenienti dalla collezione privata della Bcc.

Il 6 ottobre 2007 viene inaugurato lo sportello di Apecchio. Con questa apertura l'area di competenza si estende su 38 comuni compresi fra le province di Pesaro, Ancona, Macerata e Perugia.

Il radicamento al territorio ed il localismo da una parte, la professionalità e competenza dall’altra, hanno incentivato una tale crescita da collocare l’Istituto tra gli artefici principali dello sviluppo economico, e non solo, di queste zone.

 


© 2020 Banca di Credito Cooperativo di Pergola e Corinaldo Soc. Coop. Viale Martiri della Libertà, 46b - 61045 Pergola (PU), Iscr. Reg.Imprese - C.F. e P.Iva 00141120410,
PEC: bcc.pergola@legalmail.it
Patrimonio al 31/12/2014: €51.279.210. Iscritta all'Albo delle banche e aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari con capogruppo Iccrea Banca S.p.A., che ne esercita la direzione e il coordinamento. Iscrizione Albo Banca d'Italia n.4703.50, Codice Abi 08731, Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia, al Fondo di Garanzia dei Depositanti ed al Fondo di Garanzia
degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo. - web by dagomedia